Mauro Ius - Consulente del Lavoro n°154

Dal 1° luglio busta paga senza quota integrativa della retribuzione (Quir)

25 Giu

Dal 1° luglio busta paga senza quota integrativa della retribuzione (Quir)

Il 30 giugno 2018 scade il periodo sperimentale durante il quale i lavoratori potevano richiedere al datore di lavoro la liquidazione della quota maturanda del trattamento di fine rapporto (TFR), sotto forma di integrazione della retribuzione mensile.

Tale misura è stata introdotta dalla Legge di stabilità 2015 (art. 1, c. da 26 a 34, legge 23 dicembre 2014, n. 190), con decorrenza dal periodo di paga in corso al 1° marzo 2015 e termine al 30 giugno 2018, con l’intento di consentire ai lavoratori dipendenti del settore privato di potere beneficiare mensilmente della quota maturanda del TFR spettante ai sensi della legge n. 297/1982.

Pertanto, i lavoratori che hanno optato in tal senso, a partire dal 1° luglio 2018 non riceveranno più in busta paga tale “Quota Integrativa della Retribuzione”, locuzione dalla quale deriva l’acronimo Quir